Tutti gli articoli di Luca Ferretti

“Scommettere sulla ricerca: investire per il futuro” | 3 dicembre 2019 – RISERVATO AGLI STUDENTI DI DOTTORATO

Assolombarda organizza un Convegno che si terrà il prossimo 3 dicembre, dal titolo  “Scommettere sulla ricerca: investire per il futuro”, dedicato ai dottorandi delle Università di Milano e Pavia.

NOTA: La partecipazione è gratuita. L’iscrizione avviene compilando l’apposito modulo online fino a esaurimento posti (circa 400). A ciascun ateneo è riservato un numero limitato di posti, terminato il quale si verrà inseriti in lista di attesa. La partecipazione al convegno è subordinata alla ricezione di una mail di conferma inviata dai nostri uffici oltre quella generata automaticamente dal sistema.

Contatti

Per informazioni: Area Sistema Formativo e Capitale Umano, tel. 02.58370.291/510/648, e-mail form@assolombarda.it

15:30 – Apertura dei lavori
Enrico Cereda, Vicepresidente Assolombarda

Relazione introduttiva
Roberto Cingolani, Chief Technology e Innovation Officer Leonardo

Tavola rotonda “Le imprese che investono nella ricerca”
Bruno Garavelli, CEO X-Next
Gualtiero Mago, Group Vice President Italy Human Resources ST Microelectronics
Serena Zampolli, Content Designer H-Farm

Presentazione dell’offerta formativa Scuole di Dottorato-Assolombarda sulle soft skills
Chiara Manfredda, Responsabile Area Sistema Formativo e Capitale Umano, Assolombarda
Paolo Biscari, Referente Scuole di Dottorato delle università aderenti al progetto con Assolombarda

Intervento sul tema “L’importanza del networking”
Alvise Biffi, Co-founder SecureNetwork

Nel corso del convegno saranno proiettate videointerviste di Dottori di ricerca e sarà previsto uno spazio per le domande dal pubblico.

17:30 – Chiusura dei lavori

Coordina i lavori Maurizio Melis, giornalista

Al termine è previsto un aperitivo

Study Abroad Infoday 2019

Il 3 dicembre in Aula Magna dalle 14-17 si terrà lo Study Abroad Infoday, la giornata dedicata a tutte le opportunità di mobilità che offriamo agli studenti di UNIPV, anche in previsione dei bandi di selezione che usciranno intorno a febbraio 2020.
Il programma prevede:
  • presentazione programmi di mobilità
  • breve presentazione opportunità mobilita studenti EC2U e testimonianza studente Poitiers
  • proiezione video (in collaborazione con ESN) delle testimonianze degli studenti attualmente in mobilità o da poco rientrati
  • momento per domande degli studenti
Tutti gli studenti sono invitati a partecipare

DNA: un affare che scotta – Cena con Delitto 30/11/2019

Il progetto “DNA: un affare che scotta” propone un nuovo episodio della serie Cena con Delitto,
Delitto in Palcoscenico si terrà sabato 30 novembre prossimo alle ore 20 presso la Società Canottieri di Pavia.

Indossati i panni dei più abili e celebri detectives mondiali, ciascuno potrà cimentarsi in piacevole compagnia e allegria a risolvere l’enigma e trovare il colpevole.  Chi riuscirà a dipanare la matassa e a risolvere l’enigma riceverà un premio!

Il ricavato sarà a sostegno della campagna di crowdfunding “DNA: un affare che scotta” che verrà brevemente illustrato all’inizio.

Vi aspettiamo numerosi.

Ornella Pastoris

 

locandina

Career in Neurobiology 2019 – 20 dicembre 2019

Questo è il secondo incontro  di “Career in Neurobiology”. Il primo si svolse nel 2017.

In questa occasione, alcuni ex studenti della LM di Neurobiologia che ora lavorano in diverse parti del mondo, si rivolgono agli attuali studenti del primo  e del secondo anno della LM di Neurobiologia, per raccontare le loro personali esperienze e dare consigli utili per trovare il laboratorio “giusto” dopo la laurea,  Vi parleranno di eventuali difficoltà incontrate, del perchè ritengono di essere stati scelti fra altri candidati. Parleranno poi di risultati scientifici, da loro ottenuti, di cui sono particolarmente soddisfatti.

Ognuno di loro avrà a disposizione  25 min. Alle 12.30,  ma anche durante il “panettone break” potrete fare domande, soddisfare curiosità ed iniziare a stabilire un network che potrà tornarvi utile in futuro.

Daniela Curti

Coordinatore della LM in Neurobiologia

 

Locandina dell’evento

Architecture and Dynamics of Macromolecules Revealed by Cryo‐ Electron Microscopy – Dr. Paolo Swuec 25/11/2019 ore 11:30

Cari tutti,

Segnalo un seminario che penso possa essere di interesse:

il 25 novembre, alle 11:30 in aula A (DBB-ex genetica) ospiteremo Paolo Swuec da UniMi per un seminario su Cryo-EM.

http://fornerislab.unipv.it/armenise_lab/temp/20191125_locandina_seminario_paolo_swuec.pdf

Con preghiera di diffusione.

Grazie,

Federico Forneris, PhD

Due nuove specie batteriche identificate al DBB

Nell’ambito del progetto europeo SpARK: “The rates and routes of transmission of multidrug resistant Klebsiella clones and genes into the clinic from environmental sources” finanziato dal Joint Programming Initiative on Antimicrobial Resistance (JPIAMR), i ricercatori dell’Unità di Microbiologia del Policlinico San Matteo di Pavia, guidati dal Dott. Piero Marone, insieme ai ricercatori del gruppo del Prof. Davide Sassera del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie L. Spallanzani dell’Università degli Studi di Pavia e del Prof. Claudio Bandi del Dipartimento di Bioscienze dell’Università degli Studi di Milano, hanno identificato e descritto due nuove specie battericheKlebsiella spallanzanii Klebsiella pasteurii.

Leggi l’articolo intero su UNIPV.news

Convegno Congiunto 2020

Da mercoledì 19 a venerdì 21 febbraio 2020, presso l’Aula F del Campus Aquae (Via Cascinazza – Pavia), si terrà il Life Science 2020, 3rd Joint Annual Symposium of the Departments of Biology and Biotechnology, Molecular Medicine and CNR-Institute of Molecular Genetics”.

Il simposio vedrà congiuntamente impegnati i Dipartimenti di Biologia e Biotecnologie (DBB) e Medicina Molecolare (DMM) dell’Università di Pavia e l’Istituto di Genetica Molecolare del CNR (IGM-CNR) di Pavia, con lo scopo di favorire la conoscenza delle linee di ricerca, delle tecnologie e della strumentazione disponibile nelle tre diverse strutture e soprattutto di stimolare una fruttuosa collaborazione fra i gruppi di ricerca.

PDF Locandina

A lezione di ricerca industriale 2019-2020

L’obiettivo della laurea magistrale in Biotecnologie Avanzate è fornire agli studenti una preparazione completa e costantemente aggiornata sulle nuove frontiere della biotecnologia. La peculiarità di questo corso di laurea è il forte legame che esso ha con l’Impresa: non solo programmi “costruiti” con docenti provenienti dal mondo industriale, ma anche un percorso dedicato, LM Plus, che consente a studenti selezionati di effettuare il tirocinio di tesi presso aziende convenzionate.

Nell’ottica di rafforzare ulteriormente il legame Università-Impresa, tratto distintivo della laurea magistrale in Biotecnologie Avanzate, professionisti provenienti da aziende e da enti che operano nel settore delle Biotecnologie Industriali terranno seminari didattici finalizzati a presentare e a discutere con gli studenti case studies di ricerca industriale. Lezioni vere e proprie, tenute in stretta collaborazione con i docenti, pensate per stimolare la partecipazione attiva degli studenti e coinvolgerli nelle complesse dinamiche della ricerca e sviluppo in ambito biotecnologico.

Seminari in programma per l’a.a 2019-2020

Mercoledì 30 ottobre 2019, 14.00-16.00 e Martedì 5 novembre 2019, 14.00-16.00
“Applicazioni industriali di enzimi: produzione ed esempi”
Dr. Yves Galante, Istituto di Biocatalisi (CNR, Milano)
Locandina

Lunedì 18 novembre 2019, 11.00-13.00
“Discovery and Development of Novel Biocatalysts”
Dott.ssa Daniela Monti, Istituto di Scienze e Tecnologie Chimiche “Giulio Natta” (SCITEC) Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
Locandina

Venerdì 29 novembre 2019, 9.00-13.00
“Chemoenzymatic Synthesis of Active Pharmaceutical Ingredients. From Research to Industrial Development”
Dott. Riccardo Motterle, Head of Biotechnology Development F.I.S. SpA, Fabbrica Italiana Sintetici (Vicenza)
Locandina



Seminari 2018-2019

test pagina docenti

Nota Bene: Usare i pulsanti sopra la tabella per filtrare il contenuto per Corso di Studio e Anno Accademico. Cancellare la scelta fatta (che compare sotto il pulsante) se si cambia filtro.
Corsi di Studio: BA = Biotecnologie Avanzate, BSA = Biologia Sperimentale ed Avanzata, BT = Biotecnologie, NB = Neurobiologia, SB = Scienze Biologiche

[table “50” not found /]

Scatti di Scienza – 23-26 settembre 2019

Dal 23 al 28 settembre 2019 Pavia celebra la Notte dei Ricercatori con numerosi eventi per tutta la città. Il dipartimento di Biologia e Biotecnologie, insieme al Dipartimento di Medicina Molecolare e a quello di Scienze della Terra e dell’Ambiente hanno realizzato la mostra fotografica “Scatti di Scienza”.

La mostra vi porterà dentro il mondo dell’infinitamente piccolo, all’interno delle nostre cellule e nel cuore della materia. Immagini uniche e bellissime realizzate dai ricercatori di Pavia grazie all’utilizzo di strumenti all’avanguardia.
dove: Broletto, Piazza della Vittoria, Pavia
quando: dal 23 al 26 settembre 2019, dalle 15.30 alle 19.00.

La mostra è realizzata all’interno della Notte dei Ricercatori, evento realizzato dal progetto SHARPER – Sharing Researchers’ Passions e coordinato dalla sezione INFN di Pavia in collaborazione con il Comune di Pavia, l’Università di Pavia e numerosi partner del territorio che hanno deciso di aderire con entusiasmo al progetto.

Locandina

TEST elenco post widget seminari eventi

TEST elenco post widget seminari eventi

“Scommettere sulla ricerca: investire per il futuro” | 3 dicembre 2019 – RISERVATO AGLI STUDENTI DI DOTTORATO

Assolombarda organizza un Convegno che si terrà il prossimo 3 dicembre, dal titolo  “Scommettere sulla ricerca: investire per il futuro”, dedicato ai dottorandi delle Università di Milano e Pavia. NOTA: La partecipazione è gratuita. L’iscrizione avviene compilando l’apposito modulo online fino a esaurimento posti (circa 400). A ciascun ateneo è riservato un numero limitato di posti, terminato il quale … Continua la lettura di “Scommettere sulla ricerca: investire per il futuro” | 3 dicembre 2019 – RISERVATO AGLI STUDENTI DI DOTTORATO

0 comments

Study Abroad Infoday 2019

Il 3 dicembre in Aula Magna dalle 14-17 si terrà lo Study Abroad Infoday, la giornata dedicata a tutte le opportunità di mobilità che offriamo agli studenti di UNIPV, anche in previsione dei bandi di selezione che usciranno intorno a febbraio 2020. Il programma prevede: presentazione programmi di mobilità breve presentazione opportunità mobilita studenti EC2U e … Continua la lettura di Study Abroad Infoday 2019

0 comments

DNA: un affare che scotta – Cena con Delitto 30/11/2019

Il progetto “DNA: un affare che scotta” propone un nuovo episodio della serie Cena con Delitto, Delitto in Palcoscenico si terrà sabato 30 novembre prossimo alle ore 20 presso la Società Canottieri di Pavia. Indossati i panni dei più abili e celebri detectives mondiali, ciascuno potrà cimentarsi in piacevole compagnia e allegria a risolvere l’enigma e … Continua la lettura di DNA: un affare che scotta – Cena con Delitto 30/11/2019

0 comments

Career in Neurobiology 2019 – 20 dicembre 2019

Questo è il secondo incontro  di “Career in Neurobiology”. Il primo si svolse nel 2017. In questa occasione, alcuni ex studenti della LM di Neurobiologia che ora lavorano in diverse parti del mondo, si rivolgono agli attuali studenti del primo  e del secondo anno della LM di Neurobiologia, per raccontare le loro personali esperienze e … Continua la lettura di Career in Neurobiology 2019 – 20 dicembre 2019

0 comments

Architecture and Dynamics of Macromolecules Revealed by Cryo‐ Electron Microscopy – Dr. Paolo Swuec 25/11/2019 ore 11:30

Cari tutti, Segnalo un seminario che penso possa essere di interesse: il 25 novembre, alle 11:30 in aula A (DBB-ex genetica) ospiteremo Paolo Swuec da UniMi per un seminario su Cryo-EM. http://fornerislab.unipv.it/armenise_lab/temp/20191125_locandina_seminario_paolo_swuec.pdf Con preghiera di diffusione. Grazie, Federico Forneris, PhD

0 comments

Corso di recupero di Matematica per studenti di Scienze Biologiche a.a. 2019-2020

AVVISO PER GLI STUDENTI IMMATRICOLATI
AL 1° ANNO DI SCIENZE BIOLOGICHE – AA 2019-20

Gli studenti che non hanno superato o sostenuto la prova di verifica delle conoscenze sono tenuti a seguire una apposita sessione di attività didattiche integrative per colmare le carenze formative evidenziate dalla prova di valutazione.

Il tutorato “di recupero” (argomenti di base di Matematica) si terrà secondo il seguente calendario:

Corso A (Studenti con cognome da A a K)

AULA 1 – Nuovo Polo Didattico, via Ferrata 1

– martedì 1/10 dalle 14 alle 17, aula 1
– mercoledì 2/10 dalle 11 alle 13, aula 1
– giovedì 3/10 dalle 9 alle 11, aula 1
– giovedì 3/10 dalle 14 alle 17, aula 1 (AULA DA CONFERMARE)

Corso B (Studenti con cognome da L a Z)

AULA 2 – Nuovo Polo Didattico, via Ferrata 1 – martedì 1/10 dalle 14 alle 17, aula 2
– mercoledì 2/10 dalle 9 alle 11, aula 2
– giovedì 3/10 dalle 9 alle 11, aula 2

– giovedì 3/10 dalle 14 alle 17, aula 2

SU BASE FACOLTATIVA, LE ATTIVITA’ DI RECUPERO POSSONO ESSERE SEGUITE ANCHE DAGLI STUDENTI CHE HANNO SUPERATO LA PROVA DI VERIFICA DELLE CONOSCENZE

Basi Molecolari delle Patologie Umane

Predisposizione genetica allo sviluppo di tumori dell'apparato digerente - Responsabile: Prof. Guglielmina Nadia Ranzani

Collaboratori: Raefa Abou Khouzam (dottoranda), Gianluca Tedaldi (dottorando), Monica Marabelli (borsista post-dottorato)

Il nostro gruppo di ricerca si occupa principalmente dell’identificazione e caratterizzazione funzionale delle lesioni genetiche associate allo sviluppo di tumori dell’apparato digerente in famiglie con sindromi ereditarie. Tali sindromi includono l’HNPCC (hereditary non-polyposis colorectal cancer), la FAP/MAP (familial adenomatous polyposis/MUTYH-associated polyposis) e l’HDGC (hereditary diffuse gastric cancer). Il sequenziamento dei geni responsabili delle varie sindromi porta comunemente non solo all’individuazione di mutazioni chiaramente causative di malattia, ma anche all’individuazione di varianti di incerto significato patogenetico. L’effetto funzionale di tali varianti (e quindi il loro possibile impatto sul rischio di cancro), viene valutato attraverso approcci diversi che comprendono: analisi in silico; test funzionali in vitro; analisi dell’espressione genica; ricerca di isoforme anomale di splicing.

Poiché i geni di predisposizione conosciuti spiegano comunque solo una frazione delle famiglie con tumori ereditari del digerente, il nostro gruppo di ricerca partecipa ad uno studio collaborativo per ricercare nuovi geni-malattia mediante approccio NGS (“cancer-gene-panel” ed “exome- sequencing”).

La componente genetica può avere un ruolo importante non solo nelle forme sindromiche e familiari, ma anche nell’eziopatogenesi dei cancri considerati “sporadici”; ampi studi di associazione (GWAS) condotti su popolazioni diverse hanno infatti individuato varianti a bassa penetranza in grado di modulare il rischio di cancro colorettale. Uno degli obiettivi del nostro gruppo di ricerca è anche quello di stabilire se alcune di tali varianti possano aumentare il rischio di lesioni preneoplastiche e di cancro nella popolazione italiana.

Collaboratori: Tiziana Venesio (Istituto Oncologico-IRCCS, Candiolo-Torino), Costanza Alvisi (Fondazione IRCCS-Policlinico San Matteo, Pavia); Daniele Calistri e Chiara Molinari (Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori-IRCCS, Meldola-FC); Bernardo Bonanni (IEO-Istituto Europeo di Oncologia, Milano); Natalia Pellegata (Institute for Diabetes and Cancer IDC Helmholtz Center Munich, Germania)

Genetica del gusto - Responsabile: Prof. Guglielmina Nadia Ranzani

Questa linea di ricerca è svolta in collaborazione con il gruppo della Prof.ssa Ornella Semino, vedi punto 7) della tematica “Genomica di popolazioni umane ed animali”

Collaboratori: Raefa Abou Khouzam (dottoranda), Gianluca Tedaldi (dottorando), Monica Marabelli (borsista post-dottorato)

La capacità di percepire i sapori è geneticamente determinata e la percezione dei sapori è il principale fattore a guidare la scelta dei cibi, causandone accettazione o rifiuto. D’altra parte, la scelta dei cibi è un fattore fondamentale in grado di modulare il rischio di patologie comuni, quali obesità, diabete, sindrome metabolica, ma anche di malattie cardiovascolari e cancro. Scopo del nostro lavoro è quello di correlare le varianti dei geni coinvolti nella percezione dei sapori e quindi nelle scelte alimentari con dieta e stato di salute, in particolare con i tumori dell’apparato digerente.

Collaboratori: Ornella Semino (DBB, Università di Pavia), Costanza Alvisi (Fondazione IRCCS-Policlinico San Matteo, Pavia)

Proteomica/metabolomica nello studio di malattie gravi di origine differente - Responsabile: Prof. Paolo Iadarola

Con l’avvento della proteomica, l’identificazione di proteine aventi la funzione di potenziali biomarcatori ha raggiunto importanti traguardi. La rilevazione e l’identificazione di proteine in differenti organi e/o tessuti con lo scopo di capire se queste rappresentino effettivamente uno strumento che aiuti a monitorarne eventuali alterazioni, e tutt’ora un’area di crescente interesse.

Nel contesto della proteomica clinica, consistente nell’applicazione di tecniche di proteomica su campioni biologici, l’interesse del laboratorio di ricerca diretto dal prof. Iadarola, è focalizzato sull’identificazione in fluidi biologici (sputo, esalati condensati, lavaggi bronco alveolari), cellule linfoblastoidi ed estratti cellulari di biomarcatori di malattie aventi origini differenti. In particolare vengono portate avanti le seguenti linee di ricerca:

  • Studio della proteomica/metabolomica di malattie polmonari (bronco pneumopatia ostruttiva cronica, deficienza di alfa1-antitripsina, sarcoidosi, sindrome da bronchiolite obliterante)
  • Analisi proteomica di cellule linfoblastoidi di pazienti affetti da una rara malattia neurodegenerativa (malattia di Nasu-Hakola)
  • Analisi proteomica di ghiandole salivari ed ovari della zecca Ixodes ricinus
Effetti molecolari e cellulari delle esorfine del glutine sulla tumorigenesi: uno studio pilota - Responsabile: Prof. Sergio Comincini; PI: Federico Manai PhD

Finanziamenti: Fondazione Italiana Celiachia (2018-2021)

Principali tecniche impiegate: colture cellulari e trasfezione; isolamento, immunoblotting, immunofluorescenza; Real-time PCR; citofluorimetria a flusso; saggi funzionali apoptici e autofagici.

La celiachia è una malattia autoimmune cronica e sistemica che colpisce prevalentemente l’intestino tenue di individui geneticamente predisposti. Questa condizione patologica è caratterizzata da un quadro clinico complesso e molto variabile che comprende sintomi classici (steatorrea, dolore addominale e dimagrimento) e sintomi non classici extra-intestinali (anemia, dermatite, osteoporosi, emicranie, epilessia e associazione con altre malattie autoimmuni, e.g. diabete e tiroiditi). La celiachia si stima colpisca l’1% della popolazione mondiale anche se il numero di pazienti attualmente diagnosticato risulta essere una sottostima, i.e. 1/6 dei celiaci totali. La difficoltà nel diagnosticare correttamente questa malattia è dovuta al quadro clinico variegato e dal fatto che molti pazienti sono affetti dalla forma asintomatica della malattia, i.e. infiammazione intestinale ma assenza di sintomi. L’unico trattamento ad oggi disponibile è la dieta gluten-free (GFD).

La non aderenza alla dieta o il persistere dello stato infiammatorio intestinale, tipica delle forme di celiachia refrattaria o asintomatica, sono associati a due forme tumorali: il linfoma a cellule T associato ad enteropatia (EATL) e il carcinoma del duodeno.

La tematica della ricerca è volta a chiarire il ruolo delle esorfine del glutine, piccoli peptidi rilasciati dalla digestione della gliadina, nel promuovere la tumorigenesi. Tali peptidi, infatti, risultano essere in grado di legare i recettori degli opioidi, in particolare il delta, attivando diverse cascate di trasduzione del segnale. Lo studio è strutturato in due fasi: 1. Studio dell’azione diretta delle esorfine nel promuovere la proliferazione e la tumorigenesi in modelli in vitro di EATL e carcinoma 2. Studio dell’azione delle esorfine nel promuovere l’infiammazione mediata dall’azione delle cellule enteriche della glia, estratte da pazienti celiaci e soggetti di controllo con la collaborazione del I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo (S.C. di Chirurgia Pediatrica).

Collaboratori: Prof. Mauro Bozzola (Dipartimento Materno-Infantile, Fondazione IRCCS San Matteo Pavia), Dott. Luigi Avolio (Dipartimento di Chirurgia Pediatrica, Fondazione IRCCS San Matteo Pavia).

Test importazione da Word

UNIPV con Yale e UC Davis per lo studio del genoma degli insetti vettori della tripanosomiasi umana e animale

Pubblicata sulla rivista ad alto impatto “Genome Biology” la ricerca sul comparative genome di sei specie di Glossina (tsetse flies), coordinato dalla Università di Yale e UC Davis in California. L’Università di Pavia ha avuto, nell’ambito del consorzio internazionale, il ruolo di coordinatore nel caratterizzare il genoma di questi vettori di tripanosomiasi umana e animale in Africa, per quanto riguarda l’identificazione di geni correlati con la riproduzione…

Leggi il post completo su UNIPV News