Archivi categoria: Highlight

17 e 18 ottobre: nuove date per il test TOLC per Biotecnologie e Scienze Biologiche

Sessioni aggiuntive del test TOLC per Biotecnologie e Scienze Biologiche nel mese di ottobre 2018

Sono state aggiunte due date alla sessione ordinaria della prova di verifica delle conoscenze per l’ingresso ai Corsi di Studio in Scienze Biologiche e Biotecnologie per il mese di ottobre come sotto indicato.

Sono esonerati dal sostenere il test gli studenti che abbiano ottenuto all’esame di maturità una votazione pari o superiore a 95/100 o che abbiano superato il test nelle sessioni anticipate di aprile e luglio o presso altre sedi.
Inviare la certificazione a:
cd_biotecnologie@unipv.it  per Biotecnologie
cd_biologia@unipv.it   per Scienze Biologiche

Data/ora

Test TOLC-B

Dipartimento organizzatore/

Corso di laurea

Aula
17 ottobre 8:15 DBB/Scienze Biologiche e Biotecnologie L3, Palazzo San Tommaso, Piazza del Lino, 2
18 ottobre 8:15 DBB/Scienze Biologiche e Biotecnologie L3, Palazzo San Tommaso, Piazza del Lino, 2

Le prove saranno svolte esclusivamente on-line presso Aule Informatiche dell’Università di Pavia; l’iscrizione avviene sul portale del CISIA (http://www.cisiaonline.it/), dove sono anche indicate le date delle sessioni, il tipo di test erogato e i Dipartimenti responsabili per ciascuna sessione.

E’ previsto il versamento di un contributo di iscrizione di 30,00 EUR, pagabile con carta di credito o con bonifico bancario.

La soglia fissata dai corsi di laurea in Scienze Biologiche e in Biotecnologie per il superamento della prova è pari a 18 punti.

Il test non è comunque selettivo ed il mancato superamento non preclude l’immatricolazione al Corso di Laurea desiderato.

Per maggiori informazioni sul test TOLC vedi documento informativo

 

XII International Havemeyer Horse Genome Workshop

Dal 12 al 15 settembre 2018 si svolgerà presso il Palazzo Vistarino il “XII International Havemeyer Horse Genome Workshop” http://havpav.com/

L’obiettivo del convegno è sviluppare nuove strategie per il miglioramento della salute e delle prestazioni atletiche del cavallo attraverso lo studio del suo genoma. Sarà presentata la versione aggiornata della sequenza completa del DNA del cavallo e saranno discussi gli approcci più recenti per lo studio della sua funzione nell’ambito del progetto internazionale FAANG (Functional Annotation of ANimal Genomes). Parteciperanno al convegno 60 scienziati fra i più autorevoli esperti di genomica del cavallo a livello internazionale.

Il convegno è organizzato da Elena Giulotto, Elena Raimondi (Dipartimento di Biologia e Biotecnologie, Università di Pavia) e Ernest Bailey (Gluck Equine Research Center, University of Kentucky, Lexintgton, USA), con la collaborazione di Cecilia Osera (Dipartimento di Biologia e Biotecnologie, Università di Pavia).

Il workshop è sponsorizzato dalla Fondazione Havemeyer con il contributo di “United States Department of Agriculture” (USDA-NRSP8) e Diagenode.

EMBO Workshop a Pavia – settembre 2018. Enzymes, biocatalysis and chemical biology: The new frontiers

Dal 9 al 12 settembre 2018 si terrà a Pavia un EMBO Workshop organizzato dal gruppo di Biologia Strutturale del DBB titolo

Enzymes, biocatalysis and chemical biology: The new frontiers

E’ possibile sottoscrivere la newsletter per essere informato a questo link

http://events.embo.org/coming-soon/index.php?EventID=w18-19

Locandina dell’evento

16th Adriano Buzzati-Traverso Lecture

 

EMBO Workshop ‘Enzymes, biocatalysis and chemical biology: the new frontiers’

 

Pavia, 12 settembre 2018, ore 12,00 – Aula del ‘400
Università di Pavia – Corso Strada Nuova 52

16th Adriano Buzzati-Traverso Lecture

Prof. Benjamin Cravatt

The Scripps Research Institute La Jolla, Ca, USA

Activity-based proteomics-protein and ligand discovery on a global scale

 

 

locandina 

SVELATA LA STRUTTURA MOLECOLARE DI LH3, UN ENZIMA COINVOLTO NELLA FORMAZIONE DI METASTASTI E IN DIVERSE MALATTIE GENETICHE RARE

Ricercatori dell’Università di Pavia hanno svelato la struttura tridimensionale di LH3, un enzima coinvolto in gravi malattie genetiche del collagene quali l’osteogenesi imperfetta, e le sindromi di Elhers-Danlos e Bruck e nella progressione e formazione di metastasi in diversi tipi di tumore.
La ricerca, condotta nel laboratorio di Biologia Strutturale Armenise-Harvard dell’Università di Pavia, Dipartimento di Biologia e Biotecnologie “Lazzaro Spallanzani” sotto la guida dal Prof. Federico Forneris, è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista “Nature Communications”.

Press Release Nature Comm. 

UNIPV-NEWS 

SCIENZIATI IN PROVA – 28 SETTEMBRE 2018

Il 28 settembre 2018 il laboratorio di Biologia Sperimentale del DBB riaprirà al pubblico in occasione della GLOBAL BIOTECH WEEK.

I partecipanti potranno vestire per due ore i panni dello scienziato e affrontare sperimentalmente temi diversi, riguardanti progetti di ricerca avanzata sotto la guida d giovani ricercatori e docenti del dipartimento di Biologia e Biotecnologie

Per informazioni sull’evento ed iscrizioni scrivere a scienziatiinprova@gmail.com

Locandina dell’evento

 

Spedizione in Tunisia per studiare le piante aromatiche curative

Collaborazione, sostenibilità, solidarietà, ricerca per lo sviluppo e la valorizzazione di un territorio poco conosciuto e fuori dai nostri confini nazionali. Sono gli obiettivi che il dipartimento di Biologia e Biotecnologie dell’università di Pavia si è posto sancendo un accordo trilaterale con l’istituto di ricerca tunisino delle Regioni Aride (IRA) e l’università giapponese di Tsukuba, il 4 luglio scorso a Tunisi, con lo scopo di promuovere lo studio delle piante aromatiche locali per la realizzazione di prodotti derivati che possano poi essere commercializzati con vantaggi, oltre che di ricerca e valorizzazione del territorio, anche economici.

la spedizione in tunisia

Come delegazione del Dipartimento sono volati in Tunisia i ricercatori Daniela Buonocore, del laboratorio di Farmacologia ed Enrico Doria, del laboratorio di Biochimica Vegetale, che ha già alle spalle un periodo di lavoro in Tunisia. «A partire da settembre 2016, per un anno, ho lavorato all’IRA – spiega Enrico – per studiare la potenzialità di alcune piante aromatiche all’uso in campo farmaceutico e cosmetico. Come Dipartimento ricerchiamo sempre collaborazioni e così abbiamo deciso di rendere ufficiale e continuativa quella con la Tunisia per chiarire gli aspetti che riguardano lo studio di queste piante e il trasferimento del materiale biologico in Italia per l’estrazione dei composti e la realizzazione di prodotti per il mercato». Le piante protagoniste della ricerca sono tipiche delle regioni desertiche: «Per quanto riguarda il mio lavoro che è legato allo studio di piante in questo caso aromatiche e medicinali, svolgerlo in Tunisia è stato in realtà molto più stimolante, proprio perché ricco di specie potenzialmente utili a questo scopo. Si possono estrarre composti che poi possono essere utilizzati per medicinali, integratori, cosmetici. D’altronde vengono usate a questo scopo dalle popolazioni locali».

Il progetto si svolgerà con il minor impatto ambientale possibile e con l’intento di valorizzare il territorio e dare possibilità di lavoro anche agli abitanti del posto: «I due laboratori del Dipartimento collaboreranno promuovendo un’attività sostenibile e solidale: non saranno utilizzati solventi inquinanti, inoltre eviteremo qualsiasi forma di sfruttamento possa provocare alterazione dell’ecosistema.

Sarà un’opportunità per le comunità locali di avere uno sbocco economico: loro coltiveranno e raccoglieranno le piante, noi estrarremo le sostanze e distribuiremo i composti sotto forma di prodotti».

Crowdfunding DBB

Quattro nuovi progetti DBB sulla piattaforma di crowdfunding dell’Ateneo:

La cura in una cellula (Prof. Gerardo Biella)
Coltiviamo la memoria (Prof.ssa Paola Rossi)
DNA: un affare che scotta (Prof.ssa Pastoris)
La felicità non ha peso (Prof.ssa Maria Grazia Bottone)

Per maggiori informazioni